Raccolta differenziata. Arrivano i contenitori per l’olio esausto

Mar, 2020-12-15 (Tutto il giorno)

Alzi la mano chi non ha mai versato l’olio della frittura nel lavandino. Già, lo abbiamo fatto tutti, ma non si fa non solo perché le tubature di casa ne risentano parecchio per le incrostazioni che lasciano, ma soprattutto perché gli oli inquinano il territorio e poi l’olio è recuperabile anzi è prezioso, si può usare ad esempio per produrre energia, biocarburanti, lubrificanti, asfalti, bitumi e collanti.

Per incrementarne la raccolta e per offrire un ulteriore servizio ai cittadini, Gestione Ambiente ha installato in 14 Comuni che hanno aderito all’iniziativa, i punti di raccolta, in totale sono 31, all’interno dei quali i cittadini potranno conferire gratuitamente, racchiuso in bottiglie di plastica, l’olio vegetale esausto. I contenitori potranno essere collocati in un secondo momento nei Comuni che non hanno ancora aderito.

Raccogliere e recuperare gli oli esausti – spiegano da Gestione Ambiente – è importante quanto lo sono la raccolta e il riciclo di plastica, carta, umido e di tutti gli altri materiali di uso comune. Ad oggi l’errore più comune è quello di gettare l’olio usato nello scarico del lavandino: ciò significa immetterlo nella rete fognaria permettendogli di raggiungere gli impianti di depurazione, con il concreto rischio di danneggiare l’apparato di chiarificazione delle acque o, comunque, rendere molto più difficile e oneroso il processo di depurazione. Il rischio che finisca in una falda acquifera, compromettendo la potabilità dell’acqua, c’è anche se l’olio viene disperso nel terreno. La cosa giusta da fare è raccogliere l’olio vegetale utilizzato (dopo averlo fatto raffreddare) in una bottiglia di plastica e conferirlo nell’apposito contenitore stradale più comodo”.

In alternativa, è possibile portarlo gratuitamente presso uno dei Centri di raccolta; l’elenco completo si può consultare sul sito dell’azienda www.gestioneambiente.net, al link: http://www.gestioneambiente.net/nostre-attivita-pagine/default.

Per ora i contenitori sono collocati: 2 ad Alzano Scrivia, Piazza Pietro Bassi e iVia Balduzzi; 1 a Basaluzzo presso Municipio; 3 a Carrosio, Piazzale Chiesa, Via Provinciale Sud e  Via Roma/incrocio S.P. 160; 2 Castelnuovo Scrivia Piazza Libertà e Piazza delle Scuderie; 1 Fresonara: presso Circolo tennis; 1 Guazzora Piazza XXV Aprile; 2 Isola Sant’Antonio, Piazza Garibaldi e Piazza della Posta;  3 Pasturana, Piazza Spinola, Piazza 1° Maggio e Strada Bellaria;  1 Parodi Ligure Strada Zerbi presso magazzino comunale; 4 Sale Via W. Churchill,  Via Marconi, Via Felice Cavallotti e Via Gerbidi; 1 Molino dei Torti, dietro al Palazzo comunale; 2 Serravalle Scrivia, Via Romita e Piazza XXVI Aprile;  2 Tortona, Via Sacro Cuore e Via San Giovanni Bosco; 1 a Vho, Via del Fosso; 1 a Mombisaggio, Piazza San Carlo; 1 a Castellar Ponzano, Via Bruno Prati; 1 a Rivalta Scrivia, S.P per Pozzolo Formigaro; 1 a Bettole, Strada della Chiesa vicino alla Pro Loco; 1 Villaromagnano, Piazza XXV Aprile dietro il Municipio.

A cura della redazione "Giornale7"

(https://www.giornale7.it/raccolta-differenziata-arrivano-i-contenitori-p...)